Enzo Nasillo

Claudio Caporaso, artefice del progetto DND

Con il Progetto DND (acronimo della frase inglese Do Not Disturb) Claudio Caporaso pone la propria arte al servizio di una causa alta, mirante a sensibilizzare la società contemporanea su una piaga silentemente tollerata, se non addirittura complicemente sottaciuta. Focalizzando la propria attenzione sulla condizione della donna, sovente vittima di soprusi affettivi, discriminazioni lavorative e prevaricazioni familiari, Claudio Caporaso ha deciso di destinare una serie di propri lavori scultorei -appositamente approntati per la circostanza- ad un progetto espositivo itinerante, il cui fine ultimo è quello della collocazione dei suddetti lavori su scala dimensionale elevata in luoghi pubblici dall’estesa fruibilità. Con un taglio squisitamente classico nelle proporzioni, nei volumi delle forme e nell’impostazione strutturale della figura umana, le sue creazioni scultoree indirizzate alla centralità muliebre diventano così sineddoche di un anelito nella ricerca dell’armonia dell’universo.

Enzo Nasillo

Critico d’Arte, Editore, Giornalista e Presidente di Orizzonti Contemporanei